Mindfulness



Per mindfulness s’intende uno stato di coscienza in cui siamo testimoni vigili e presenti dei nostri pensieri, delle nostre emozioni e percezioni, momento per momento, cioè “prestare attenzione con intenzione al momento presente, in modo non giudicante”.

Perché una psicoterapeuta può utilizzare la Mindfulness come strumento terapeutico?

Spesso il paziente chiede alla psicologa un aiuto pratico per imparare a gestire le emozioni, per gestire l’ ansia e lo stress. Uno strumento può essere la Mindfulness che permette di togliere “il pilota automatico” alle risposte che nella quotidianità, a eventi stressanti, si è soliti dare lasciandosi naufragare dalle emozioni negative perdendo di conseguenza, il momento presente. Attraverso l’ attenzione al corpo, al nostro respiro alle varie tecniche che la terapeuta può utilizzare, l’ ansia e lo stress possono essere gestite per poi intervenire, dove richiesto, con una modifica degli aspetti più profondi della personalità: la psicoterapia.

La Mindfulness (consapevolezza) permette “di osservare” i pensieri che viaggiano nella mente come treni in corsa, ma che si possono fermare e si ha quasi la sensazione di vederli con gli occhi. E’ possibile vederli esattamente come compaiono nella mente, come compaiono dal nulla e come lentamente si dissolvano come una bolla di sapone...