Terapia di coppia

Immagina che la vita sia un fiume e che ti trovi su una piccola barca che segue la corrente. A volte il fiume è diritto e riesci a vedere lontano nel futuro, altre volte ci sono curve e la vita cambia repentinamente senza preavviso... Nelle rapide devi utilizzare le tue capacità per conservare l’ equilibrio. La tua attenzione totalmente è concentrata sull’istante. Ogni giorno acquisisci maggiore esperienza su come guidare la tua barca:

- SAI COME VIVERE LA TUA VITA.
- SAI COME AMARE.

A volte però la direzione da prendere non è così chiara, non hai idea di come remare per restare nel fiume e per non lasciarti travolgere dalla corrente…
E’ così che vedo la terapia di coppia: un momento nella propria vita in cui non si ha idea dove la relazione con il partner vi stia portando, ma attraverso l’ aiuto dello psicoterapeuta è possibile ripartire dalla deriva delle delusioni per giungere alla laguna delle possibilità per ritrovare nuovi significati per sé e per gli altri.
Io stessa diversi anni fa sono stata una paziente nella terapia di coppia, ed è per questo che ho approfondito personalmente e professionalmente le dinamiche che si presentano nella relazione di coppia.

I miei riferimenti teorici sono:

- L’ approccio sistemico relazionale nel quale il paziente è la coppia stessa. In questo contesto vengono presi in esame la loro provenienza, l’ origine della formazione del loro legame, la loro modalità di reazione all’ interno della coppia;

- Teoria di Attaccamento di J. Bowlby : nella teoria bowlbiana viene teorizzata la tendenza degli esseri umani a stringere legami affettivi preferenziali con gli altri individui lungo tutto l’ arco della vita secondo un modello fornito dalla relazione precoce tra il bambino e il genitore.

Il setting:

- 10 colloqui in seduta di coppia con cadenza ogni 15 giorni;
- 2 colloqui singoli ( a discrezione della terapeuta);
- Utilizzati strumenti quali ad esempio il genogramma, disegni etc… sempre a discrezione della terapeuta.

Se siete quindi in “crisi” con il vostro partner non esitate a provare un percorso terapeutico che non necessariamente possa essere risolutivo della crisi di coppia, ma che vi  può dare gli strumenti per comprendere chi volete essere per poter essere felici.